Cantiere Generiamo lavORO, martedì 25 giugno work experience alla Würth

Dalle lezioni in aula a quelle sul campo. Martedì 25 giugno 2019, i 40 ragazzi che stanno prendendo parte al percorso formativo del Cantiere “Generiamo lavORO”, finanziato dalla Regione Lazio con le risorse statali del Ministero del Lavoro e delle Politiche, e promosso dalle ACLI di Roma aps e dalla Pastorale Sociale della Diocesi di Roma, in collaborazione con Cisl di Roma Capitale e Rieti, Mcl Roma, Mlac Lazio, AC Roma, UCID Roma, Confcooperative Roma e Centro Elis, parteciperanno alla “Work experience: il lavORO in azienda”, che si terrà a partire dalle ore 10 presso la Würth srl, in viale della Buona Fortuna 2, a Capena (RM).

L’iniziativa è finalizzata a far entrare i giovani in contatto diretto con un’azienda di livello globale. Durante la giornata infatti avranno l’opportunità di vivere da vicino la realtà, visitando le diverse aree organizzative, dal commerciale alle risorse umane, fino ai reparti operativi, relazionandosi con gli operatori e con i manager che li gestiscono.

Il Cantiere “Generiamo lavORO”, giunto quest’anno alla II edizione, si pone l’obiettivo di promuovere e rimettere al centro il lavoro dignitoso quale perno di cittadinanza e sviluppo integrale della persona e della comunità, con un approccio valoriale, educativo e al tempo stesso concreto, in grado di fornire ai giovani un kit di strumenti per facilitarne l’ingresso e la permanenza nel mondo del lavoro

Il programma della giornata prevede gli interventi di Roberto Cavosi, Direttore Vendite della Würth, di Silvia Cichella, area Risorse Umane, e di Fiammetta Rossi, Responsabile dell’Ufficio Commerciale Würth. Dopo il pranzo è prevista la visita agli uffici commerciali, al settore della logistica e infine all’Art Forum Capena.

Prenderanno parte alla giornata anche Lidia Borzì, presidente delle ACLI di Roma aps, e Don Francesco Pesce, incaricato dell’Ufficio per la pastorale sociale della Diocesi di Roma.

“Il percorso intrapreso – dichiara Lidia Borzì, presidente delle ACLI di Roma aps – con il Cantiere Generiamo LavORO, in cui crediamo molto, continua a dare i suoi frutti. La peculiarità di questa iniziativa consiste nel combinare momenti di studio, approfondimento e testimonianze ad altri di work experience, di cui questa giornata alla Würth rappresenta il passaggio più significativo. In questa grande multinazionale i ragazzi avranno la fortuna, non solo di incontrare dei professionisti che potranno insegnarli tanto, ma di toccare con mano una delle aziende più importanti a livello mondiale, osservando in prima persona come si muove una realtà di queste dimensioni. Siamo molto soddisfatti perché il Cantiere, con la sua particolare attenzione alle soft skills, si sta rivelando uno strumento davvero molto efficace per offrire risposte concrete ai giovani e avvicinarli al mondo del lavoro, in un tempo in cui, come viene sempre più spesso rilevato, il tema dell’occupazione è una vera e propria emergenza sociale”.

A commentare l’evento anche il Direttore Vendite di Würth Italia Roberto Cavosi: “I giovani sono il futuro, ma soprattutto il nostro presente. Questo Würth lo sa bene, come dimostrano i nostri obiettivi ambiziosi: 150 assunzioni nel giro di un anno. Cerchiamo profili professionali con competenze in diversi ambiti e a vari livelli, tra cui in particolare nel digitale che, al contrario di quanto si possa pensare, non elimina posti di lavoro ma anzi li crea. Puntiamo ad un miglioramento continuo in tutti i settori, per questo crediamo che la crescita della nostra azienda vada di pari passo con lo sviluppo delle risorse che ne fanno parte. Con grande entusiasmo abbiamo aderito alla richiesta della presidente delle ACLI di Roma aps Lidia Borzì di sostenere questa importante iniziativa. Siamo felici di ospitare ragazzi giovani, svegli e volenterosi e ci auguriamo di riuscire a trasmettere loro l’importanza di acquisire una formazione solida e di sviluppare un atteggiamento positivo e intraprendente per costruire il proprio percorso professionale. Alla retorica domanda che si rivolge ai ragazzi «cosa vorresti fare da grande?», Würth vorrebbe offrire una valida risposta proponendosi per loro come una straordinaria opportunità”.

 

LINKEDIN
Share
INSTAGRAM